ABITAZIONI

La scelta decorativa per gli allestimenti delle abitazioni è sempre orientata a definire la spazialità degli ambienti in maniera raffinta e ariosa.

Non va dimenticato infatti che in questi spazi trascorriamo i momenti più privati della nostra giornata, quindi è fondamentale che siamo comfortevoli e accoglienti.

Trattandosi di ambienti di nuova concezione, quindi spesso multifunzionali e non particolarmente ampi, si è cercato di creare un gioco cromatico capace di moltiplicare i volumi e la luminosità.




2009

Un living.
Fasci di bianco illuminano le altezze di questa mansarda, mentre sulla parete adiacente un motivo di foglie e superfici irregolari crea delle profondità tono su tono.







LOCALI

Caratteristica principale dei locali è quella di rispecchiare la personalità dei propri gestori: devono essere parte integrante della loro proposta al pubblico.

Muoversi con disinvoltura negli spazi destinati al servizio del cliente, essere per primi a proprio agio, queste sono doti che devono accompagnare sempre la propria offerta.

Solo il mix tra professionalità, attenzione per il dettaglio e carattere può rendere unica una proposta al pubblico facendolo sentire "a casa".

B&B Morgan  - decorazione Francesca Caraffini 2010


2004-2009

Il Lime Cafè di Bologna.

Le decorazioni del Lime Cafè sono state sviluppate parallelamente allo studio del logo:
colori freschi, quasi acidi si insinuano in questa visione astratto del frutto esotico.

Il logo viene poi riproposto a parete in un paesaggio che mima l'interno di un bicchiere da cocktail e nel bancone,
strutturato come un grande light-box.

In questo modo il locale dispone di una duplice veste: di giorno più tenue, godendo della luminosità delle vetrine che si affacciano direttamente sulla centralizzima Via Zamboni di sera più intimo e affascinante grazie ai giochi di colori proiettati dalla luce.










back to art solving |


Francesca Caraffini 2009

2009: due realizzazioni ispirate alle immagini della serie Vivaldi 07.

In alto, un living e a sinistra una camera da letto.
In entrambi i casi l'alternanza tra le tinte neutre e il bianco è rivolto alla creazione dei volumi.
Sotto: si mantiene lo stesso motivo puntando all'uso di tinte forti in contrasto. Alcuni dettagli.

e







2007: Una camera da letto. Proprio di fronte ad una finestra un motivo decorativo richiama morbidezze e complessità tipiche del Liberty I colori caldi e l'inserimento di dettagli realizzati con inchiostri metallici sfruttano l'incidenza della luce per la creazione di un varco.





B&B Morgan - decorazione Francesca Caraffini 2010

B&B Morgan - Armeno (NO) - decorazione Francesca Caraffini 20102010
Il B&B Morgan
di Armeno (NO) web
Una struttura che si propone come una vera e sorprendente riscoperta del vero gusto dell'ospitalità.

Ambienti rinnovati e confortevoli, resi unici dall'attenzione squisita per dettagli che raccontano il territorio, si sono prestati in modo egregio a fare da "foglio bianco" a questo primo espisodio decorativo di un ciclo dedicato alle stagioni.

I colori caldi e intensi, di ispirazione autunnale, si poggiano su superfici trattate in rilievo.









2001:
Moebius, Bologna (realizzato con Luca Noce e Peppino Anfossi)

Il Moebius, grandi spazi adibiti a disco-pub, con un palco per spettacoli e concerti, è stato il secondo dei locali dedicati ai grandi fumettisti: con i suoi soffitti alti, si prestava ad un'ambientazione futuribile e decadente allo stesso tempo, chiaramente ispirati a Visioni di Arzach e Starwatcher.
Ma in questo omaggio a Jean Giraud non potevano mancare anche tavole meravigliose e immaginifiche come l'acquerello L'uomo Lucertola.

Francesca Caraffini 2001




1998-2008:
Corto Maltese, Bologna
(prima realizzazione con Alessandra Lanfredi, Luca Noce, Antonello Sechi)

Il Corto Maltese, disco bar della zona universitaria di Bologna, dispone di una struttura articolata in tre sale, che immettono progressivamente una dentro l'altra.
Già dall'ingresso siamo proiettati nel mondo di viaggi, di personaggi esotici e di azione delle avventure del marinaio creato da Hugo Pratt. Qui ci accoglie un bancone semicircolare in legno, sul quale siamo intervenuti decorando le losanghe sulla base.
Nella sala centrale, ideata come se fosse lo scorcio di una zona portuale d'altri tempi, i personaggi fanno capolino in finti affis, mentre nell'ultimo ambiente, dedicato alla conversazione, troneggiano alle spalle delle sedute come incredibili interlocutori.

Tiro Fisso, Morgana, Corto Maltese rivivono in un ambiente caldo, ravvivato dalla presenza di segni arani e paesaggi magici tratti dalle storie del più avventuriero del personaggi del fumetto.





Durante i lavori: tutta felice dipingo il grande Corto nella sala relax che vedete qui in basso a destra e nell'ultima foto nella colonna a sinistra.